Partito Pirata Europeo Social

Kolaja: la pubblicità politica non regolamentata sui social network sta distruggendo la nostra democrazia

Riportiamo il post dell’europarlamentare pirata Marcel Kolaja sul sito del PP-EU

Bruxelles, 3 dicembre 2020 – La Commissione vuole proteggere elezioni eque riducendo, tra l’altro, l’impatto della pubblicità politica online. Secondo il nuovo piano d’azione per la democrazia europea pubblicato oggi, la Commissione mira a una maggiore trasparenza sui contenuti politici sponsorizzati. Queste regole dovrebbero essere in vigore prima delle elezioni del Parlamento europeo del 2024. Il vicepresidente del Parlamento europeo Marcel Kolaja chiede misure più dettagliate per affrontare questi problemi.

Il piano d’azione per la democrazia europea mira ad affrontare la questione della campagna politica su Internet, nonché chiede di migliorare l’alfabetizzazione mediatica e la protezione di elezioni eque. Inoltre, rivedrà l’attuale codice di condotta della Commissione sulla disinformazione. Inoltre, sta discutendo ulteriormente il micro-targeting,

“La disinformazione e le fake news sono qui con noi da sempre. Al giorno d’oggi, tuttavia, i canali di distribuzione sono diversi. Le persone possono essere prese di mira come mai prima d’ora, il che solleva serie preoccupazioni. Le bolle informative hanno un impatto negativo su elezioni eque e sulla nostra società “, afferma Kolaja.

“A lungo termine, è importante aumentare il livello di alfabetizzazione mediatica tra i cittadini, insegnare loro come riconoscere efficacemente le fake news ed essere resilienti alla disinformazione. D’altra parte, il governo non può decidere cosa sia verità o menzogna. Altrimenti, finiremmo in un mondo orwelliano ”, ha aggiunto Kolaja.

“La trasparenza nella definizione delle priorità dei contenuti nel feed del nostro social network è fondamentale per affrontare il problema delle bolle informative. Inoltre, i cittadini dovrebbero essere sempre in grado di rinunciare alla prioritizzazione dei contenuti “, ha affermato Kolaja. “Infine, deve essere messa in atto una regolamentazione efficace dei contenuti promossi, che introdurrà regole chiare sulla pubblicità dei contenuti politici e vieterà il micro-targeting”, ha concluso Kolaja.

0 comments on “Kolaja: la pubblicità politica non regolamentata sui social network sta distruggendo la nostra democrazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.