Rappresentazione di protocolli e piattaforme comuni in Fediverse (2021) Fonte: https://en.wikipedia.org/wiki/Fediverse

NB: se ti interessa subito una guida a Mastodon, puoi trovarla qui.

Il seguente post viene aggiornato frequentemente in base alle informazioni e alle notizie in italiano che vengono pubblicate di volta in volta sulla stampa, sui blog e sui social network riguardo alle diverse piattaforme del fediverso.

Nel frattempo abbiamo anche pubblicato una “guida galattica” dedicata principalmente agli utenti Mastodon provenienti da Twitter, ma che vi invitiamo a leggere perché la riteniamo comunque interessante e formativa per tutti gli utenti del fediverso.

Una breve precisazione

Il fediverso è costituito da una elevata varietà di piattaforme diverse per natura, linguaggi di sviluppo e funzionalità, ma interconnesse e interoperabili grazie all’utilizzo di un particolare protocollo denominato ActivityPub.

Una istanza è un server sul quale viene installata una qualsiasi di queste piattaforme, un server cui sia collegato un nome di dominio (quello della nostra istanza friendica è poliverso.org) che la identificherà univocamente in tutto il fediverso, come per esempio avviene per i domini delle email (pensiamo a libero.it, tiscali.it, gmail.com).

Così come avviene per le email, gli utenti che sono registrati in quel server dovranno scegliere un nome utente che li identificherà univocamente all’interno della propria istanza e che, accompagnato a quello del dominio, li identificherà in tutto il fediverso.

L’aspetto che avrà un nome utente è molto simile a quello che hanno gli indirizzi email, con l’unica differenza che nel fediverso la chiocciola si antepone anche al nome utente.

Se un indirizzo email si scrive come [email protected] (nomeutente + chiocciola + nomedominio) un utente del fediverso sarà identificato come @[email protected].

L’analogia con le email è molto profonda, dal momento che le email costituiscono uno dei primi esempi di “federazione”: attraverso alcuni protocolli standard, infatti, è possibile interloquire tra applicativi server diversi (Exchange, Zimbra, Postfix, etc) posizionati su domini diversi (gmail.com, tiscali.it, repubblica.it, etc).

La differenza tra un sistema libero e federato e un sistema proprietario e centralizzato come Facebook, Twitter o Instagram è proprio il fatto che da una piattaforma proprietaria come Twitter non posso leggere un post di Facebook o di Instagram, ma da una piattaforma federata come Mastodon, posso leggere i post di un utente Friendica o quelli di un utente PixelFed.

Il grandissimo numero di istanze e di piattaforme può disorientare l’utente che vi si avvicina la prima volta sia dal punto di vista della scelta (che ricordiamo, non è esclusiva: anche se iscrivendosi a una piattaforma, l’utente può leggere i messaggi postati dagli altri, nulla vieta di iscriversi a più piattaforme) sia dal punto di vista comportamentale.

Per quest’ultimo punto abbiamo preparato un post dedicato alla fediquette, la netiquette del fediverso,, per il primo aspetto invece, abbiamo scritto il presente post.

Buona lettura!

Risorse informative sul fediverso

Il post del Le Alternative sui social del Fediverso

Questo post divulgativo sui social del fediverso costituisce ad oggi il riepilogo più semplice e pratico tra quelli scritti in lingua italiana. Consigliamo dunque a tutti di leggerlo perché è un concentrato di informazioni che quasi mai sono reperibili in un solo luogo: https://www.lealternative.net/2022/04/13/i-social-network-alternativi/

Quello che segue è il video di Elena “Valhalla” Grandi presentato al Linux Day 2021

La maggior parte dei social network è controllata da aziende il cui scopo principale è la raccolta indiscriminata di dati degli utenti e la loro rivendita tramite pubblicità, ma esiste un’alternativa.

Il Fediverso è composto da svariati social network di natura diversa, tutti interoperanti tra di loro e generalmente mantenuti da una comunità, al servizio della comunità stessa.

Questo talk racconta come questo modello cambi l’esperienza dei social network e descrive lo stato attuale dei social network federati e come siano un’alternativa ai socialnetwork proprietari praticabile e spesso preferibile per molti di noi.

Il servizio video di Andrea Lattanzi pubblicato su StampaWebTV (ex RepubblicaTV) sulle alternative, con un approfondimento su Mastodon e Mobilizon.

Una vita senza Big Tech, storie di chi cerca alternative ai giganti del web: “Non barattiamo i nostri dati per i loro servizi”

https://video.lastampa.it/tecnologia/una-vita-senza-big-tech-storie-di-chi-cerca-alternative-ai-giganti-del-web-non-barattiamo-i-nostri-dati-per-i-loro-servizi/136153/136411

Mastodon

Cos’è mastodon? Come funziona? L’articolo dal sito Le Alternative lo spiega, come nel suo stile, con le parole più semplici

https://www.lealternative.net/2021/01/27/cose-e-come-funziona-mastodon/

Quella che segue è invece la guida rapida a mastodon più efficace e chiara che sia stata realizzata in italiano, a cura di Ivan Iotti:

https://mastodon.link

Questa pagina invece è un’introduzione un po’ più datata ma comunque utile a funzionalità e concetti base che permettono di comprendere e apprezzare appieno il funzionamento di Mastodon. È strutturata in una serie di sezioni indipendenti a cui è possibile saltare dall’Indice, ma può essere tranquillamente letta come un testo unico.

https://mastodon.help/it

Di seguito, riportiamo anche la breve introduzione a cura di Dummi-X su SelectAllFromDual

Infine riportiamo una guida completa realizzata dal collettivo Devol

https://mastodon.it/it/home

Mobilizon

Come organizzare un evento pubblico e raggiungere il maggior numero di persone senza necessariamente usare Facebook? Questo è ciò che gli sviluppatori, l’associazione noprofit francese Framasoft, vorrebbe proporre con il suo nuovo strumento chiamato Mobilizon. Un’introduzione di Filippo Della Bianca

Friendica

in Italia il nome di Friendica è ancora sconosciuto alla maggior parte di coloro che potrebbero sfruttarne le grandi potenzialità: gli utenti di Facebook!

https://www.informapirata.it/friendica-e-meglio-di-facebook-si-ma-come-funziona/

Peertube

Che cos’è peerTube e come funziona: un video in inglese con i sottotitoli in italiano

Funkwhale

Funkwhale è un progetto guidato dalla comunità che ti permette di ascoltare e condividere musica e audio in una rete decentralizzata e libera. Riportiamo qui due contributi diversi:

  • quello di Dummy-X

https://www.selectallfromdual.com/blog/716/funkwhale-la-piattaforma-federata-per-condividere-i-tuoi-audio

  • E quello del blog Le Alternative

https://www.lealternative.net/2021/07/28/funkwhale/

Lemmy

Lemmy è un software che si propone per offrire un’alternativa a Reddit, ossia una piattaforma in cui è possibile aprire diverse comunità tematiche (sono dei “canali” come i “subreddit”) in cui pubblicare post leggibili anche dal fediverso. Al momento gli iscritti a Lemmy non possono interagire direttamente con gli utenti delle altre piattaforme del fediverso anche se possono seguire alcuni account Friendica e commentarne i post, ma gli utenti delle piattaforme social possono commentare i post di Lemmy e, con Friendica, anche scrivere nuovi post! Il 17 maggio è stata lanciata la prima istanza italiana Feddit.it e, negli stessi giorni, l’istanza https://community.nicfab.it/ dedicata alla privacy, per lo più anglofona ma gestita da un italiano!

Di seguito riportiamo l’articolo de “Le Alternative” su Lemmy:

https://www.lealternative.net/2022/04/06/cose-lemmy/

e i comunicati di lancio pubblicati in occasione del lancio (qui e qui)

WriteFreely

WriteFreely è una piattaforma software che consente di creare un blog personale minimalista focalizzato sul contenuto. Il vantaggio, rispetto ad altre piattaforme di blogging è la integrazione nativa del protocollo ActivityPub, che consente una interazione tra i post e gli utenti del fediverso: i primi possono essere letti nella timeline della propria piattaforma social, i secondi possono essere menzionati nativamente nell’articolo.

Riportiamo di seguito il post di presentazione del progetto #NoBlogo, basato su WriteFreely e gestito dal collettivo Devol:

https://noblogo.org/writefreely/

Bookwyrm

Riguardo a Bookwyrm, splendido software che costituisce un’alternativa a sistemi di condivisione di recensioni, come aNobii, non abbiamo trovato materiale in italiano, ma riportiamo uno stralcio di una conversazione molto interessante avvenuta su Feddit che sottolinea non solo il fatto che Bookwyrm non sia software libero, ma che la sua licenza presenta delle limitazioni molto gravi non solo per quanto riguarda l’hosting, ma anche per quanto riguarda il semplice utilizzo.

Matrix Messenger

Il protocollo di interoperabilità che accomuna tutto il fediverso non serve soltanto per gestire social network o piattaforme di streaming, ma è stato anche applicato per sistemi di messaggistica come Matrix

https://www.rigacci.org/wiki/doku.php/doc/appunti/linux/sa/matrix

Motore di ricerca per il fediverso (deprecato)

Esistono dei tentativi di indicizzare il Fediverso, benché questa prassi non sia particolarmente amata. Il fediverso è infatti un luogo in cui si cerca la socialità intrinseca più che quella dovuta alla notorietà su altre realtà sociali (social centralizzati, televisione, etc).

Inoltre, un motore di ricerca potrebbe far si’ che le persone caratterizzate da una predisposizione all’ostilità sociale cerchino interlocutori conosciuti per molestarli.

Un interessante contributo su come ricercare utenti in mastodon è stato pubblicato dall’utente Ca_Gi e, sebbene un po’ datato, è per lo più valido e merita di essere letto con attenzione: https://cagizero.wordpress.com/2019/04/01/come-cercare-e-seguire-utenti-sconosciuti-su-mastodon/

Detto questo, è chiaro che ogni profilo pubblico può essere soggetto a programmi di ricerca e indicizzazione, e pertanto chi non volesse farsi raggiungere da persone moleste sarà consigliabile proteggere il proprio profilo impostando un livello di privacy adeguato oppure apparire con un semplice pseudonimo.

Link: https://search.noc.social/

Search NOC è tutt’altro che perfetto e può cercare parole chiave e #hashtag solo all’interno delle descrizioni del profilo degli account, ma funziona abbastanza.

Naturalmente, non può cercare toot o post perché Mastodon è stato creato appositamente in modo da scoraggiare questa pratica.

A questo proposito, segnaliamo una considerazione di Eugen Rochko (creatore e sviluppatore principale di Mastodon) presente sul suo blog:

Decisioni progettuali
Prima di procedere, è necessario delineare che le seguenti decisioni di progettazione riguardano più ciò verso cui il software ti spinge, piuttosto che una barriera a prova di manomissione contro alcuni comportamenti, il che non è possibile. Mastodon deliberatamente non supporta la ricerca arbitraria. Se qualcuno vuole che il suo messaggio venga scoperto, può usare un hashtag, che può essere sfogliato. Cosa fa la ricerca arbitraria? Persone e marchi cercano il proprio nome per inserirsi autonomamente in conversazioni a cui non sono stati invitati.
Quello che puoi fare, tuttavia, è cercare i messaggi che hai pubblicato, ricevuto o preferito. In questo modo puoi trovare quel messaggio sulla punta della lingua.

Post e approfondimenti

Il network federato creato da Peacelink per non dipendere più da Facebook

Intervista a Carlo Gubitosa su sociale.network
“Ecco perché abbiamo fatto nascere un social network libero”
Oggi i social network hanno un potere mai visto nella storia dell’umanita’. Facebook ha un valore economico pari a quello di intere nazioni. Questa e’ la parte terrificante. La parte magnifica e’ che noi da domani possiamo cambiare questo sistema

https://www.peacelink.it/cybercultura/a/48529.html

Fediverso, politica ed editoria

Ecco perché la politica dovrebbe immediatamente a ritagliarsi uno spazio nel fediverso

https://www.informapirata.it/la-nave-dei-folli-vs-capitol-hill-twitter-vs-trump-societa-vs-tecnologia/

Un filo rosso passa tra la sospensione dell’account di Trump e gli incidenti che sempre più spesso avvengono agli account Social delle case editrici

https://www.informapirata.it/liberta-avresti-dovuto-mirare-alla-testa-cit/

Un’intervista di Jolek78 a Carlo Gubitosa su sociale.network, l’istanza creata dall’associazione PeaceLink, come soluzione di aggregazione della comunità di persone che condividono l’interesse ai temi del pacifismo e della sinistra sociale.

https://www.peacelink.it/cybercultura/a/48529.html

Ca_Gi frequentatore di vecchia data del fediverso

Mastodon, il Fediverso ed il futuro decentrato delle reti sociali, un approfondimento dal blog di [email protected]

Un altro contributo scritto per il blog Storie in Movimento

http://storieinmovimento.org/2019/11/22/fediverso-alternative-social/

E il link a tutti gli articoli del blog che riguardano il fediverso: un po’ datati ma comunque un punto di riferimento per il fediverso italiano più caratterizzato politicamente.

https://cagizero.wordpress.com/category/fediverso/

Breve viaggio nel fediverso: mastodon.bida e stereodon.social. Il podcast di Hackcordie

https://hackordie.gattini.ninja/2021/03/breve-viaggio-nel-fediverso-mastodon-bida-e-stereodon-social/

Account del fediverso che parlano di fediverso

L’account Mastodon del collettivo Devol (il collettivo che gestisce diverse piattaforme di federazione) riporta spesso notizie aggiornate sul fediverso.

https://mastodon.uno/@devol

Notizie da Poliverso (e dal fediverso) è un account ufficiale dell’istanza italiana Poliverso, basata su friendica, che riporta le notizie relative alle istanze e alle piattaforme della federazione

https://poliverso.org/profile/notizie

L’account Social Network rilancia messaggi che parlano di social proprietari e di fediverso:

https://mastodon.uno/web/@socialnetwork

Come trovare le istanze del fediverso

In primo luogo, consigliamo di visitare https://fediverse.party/, la risorsa più completa per individuare istanze di ogni piattaforma del fediverso.

A questa risorsa se ne affiancano altre, molto interessanti e complete:

Ricordiamo che spesso questi database vengono popolati con dati raccolti automaticamente e spesso potrebbero non essere aggiornati o riportare localizzazioni geografiche o linguistiche non corrette!

Quanto a Mastodon che, ricordiamo, è il sistema più immediato per trovare cittadinanza nel fediverso, esiste un interessante wizard che aiuta gli utenti a individuare l’istanza giusta: https://instances.social/.

Per il resto dobbiamo assolutamente invitarvi a iscrivervi nell’istanza Poliverso.org che abbiamo deciso di aprire per colmare la mancanza di una istanza Friendica aperta nel fediverso italiano

Vuoi segnalare un errore o dare un suggerimento? Scrivici su FriendicaTwitterMastodon o sul gruppo telegram Comunicazione Pirata